Home Inchiostro Fresco - Recensioni di libri letti da Gianluigi Bodi Mauro Libertella – Scritto sulla tua terra

Mauro Libertella – Scritto sulla tua terra

by Gianluigi Bodi

E’ strano conoscere uno scrittore attraverso gli occhi del figlio. A prescindere dal fatto che il figlio sia o meno uno scrittore a sua volta. E’ strano anche avere voglia di andare a vedere cos’è stato pubblicato di Hector Libertella e capire se può essere uno di quegli scrittori che ti accompagneranno per la vita.

In breve, “Scritto sulla tua terra” è il racconto autobiografico che il figlio Mauro fa del padre Hector. Hector è uno scrittore ed è, ahimè, affetto da alcolismo. Con il tempo, fumo e alcol lo portano all’inesorabile e prematura fine.
Quello che mi ha colpito del racconto di Mauro Libertella è l’assoluta mancanza di giudizio nei confronti dell’alcolismo del padre. Lo vede quasi come una malattia inevitabile. Certo, si percepisce la tristezza per una condizione che porta il padre a consumarsi lentamente, ma non c’è mai astio nelle sue parole. Non c’è nessun segnale che l’alcolismo del padre abbia tolto qualcosa ai figli. Quello che Mauro Libertella fa del padre è un ritratto dolce e toccante, un atto d’amore nei suoi confronti. Una testimonianza di ciò che era il padre al di fuori della scrittura.
Lo scrive anche Libertella, i racconti autobiografici che parlano del rapporto con il padre sono un genere a parte molto battuto. Un genere che pur narrando un’esperienza personale ha un carattere universale che tocca ciascuno di noi. Che arriva a smuovere certe corde e ci mette di fronte al timore per la perdita o riesuma il ricordo di una perdita già avventuta.

“Scritto sulla tua terra” è un libro breve che esplode di contenuti, perché aldilà di ciò che leggerete e lascerete alle vostre spalle una volta chiuso il libro, ciò che prenderà vita dentro di voi non finirà con un punto.

Un plauso a Caravan Edizioni che fa pochi libri all’anno ma quelli che fa sono libri che lasciano il segno. Mi era già capitato con Zuniga e mi è ricapitato un’altra volta con Libertella. Cosa? La voglia di continuare a leggere questi autori e di accompagnarli nel loro percorso di crescita.

La traduzione di Vincenzo Barca è una garanzia. Non c’è molto da aggiungere. Se prendo in mano un libro tradotto da lui so che non avrò nessun problema a leggerlo. E’ bello avere dei punti fermi nella vita.

Mauro Libertella

Mauro Libertella

Mauro Libertella è nato nel 1983 in Messico, dove i suoi genitori si erano esiliati durante la dittatura. Vive a Buenos Aires. Mi libro enterrado è il suo primo romanzo.

Commenti a questo post

Articoli simili

12 comments

Leave a Comment

Questo sito usa  per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue {WPCA_SETTINGS_LINK}.

Cookie settings

Below you can choose which kind of cookies you allow on this website. Click on the "Save cookie settings" button to apply your choice.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.