Home Inchiostro Fresco - Recensioni di libri letti da Gianluigi Bodi Claire North – Le prime quindici vite di Harry August

Claire North – Le prime quindici vite di Harry August

by Gianluigi Bodi

Non sei immortale, ma poco ci manca. Non sei immortale in quanto ti è concesso morire, ma rinasci. Il fatto è che rinasci sempre nello stesso momento, nello stesso luogo e circondanto dalle stesse persone. Sarebbe tutto perfetto se tu non fossi a conoscenza di questo particolare, se ogni nuovo inizio fosse una tela bianca da dipingere. Purtroppo per te vivi una tragedia, purtroppo per te tu ricordi.

Ecco in soldoni la maledizione (perché per me di questo si tratta) che ha colpito Harry August. Rivivere sempre la stessa vita sapendo di farlo.
La prima vita la vivi normalmente, mica lo sai che non sarà l’unica, poi alla seconda e terza subentra lo sconforto, il suicidio. Poi arriva la rassegnazione e lentamente il bisogno innato nell’uomo di cercare qualcuno simile a te. Quindi arriva il Cronus Club, un’organizzazione che raccoglie le persona che sono state colpite da questo dono/maledizione.

Le prime quindici vite di Harry August” è un libro che, pur avendo una base fantascientifica, lascia il lettore completamente sommerso dai pensieri. Il fatto è che nel leggere le vicissitudini del signor August non si può fare a meno di provare pena per il suo destino. Provate a pensare come ci si può sentire a dover ricominciare tutto dall’inizio, rivivere la propria vita come se fosse già vecchia, provare a renderla migliore ma avere la consapevolezza che per quanti sforzi si facciano prima o dopo dovremo ricominciare dall’inizio.

Claire North ha una scrittura che arriva immediata, fatta di repentine corse in avanti e improvvise pause. Uno stile che invoglia alla lettura, che coinvolge il lettore tra le sue spire e lo obbliga a procedere a passo spedito verso la fine del libro. E, infine, una delicatezza propriamente femminile a trattare con compassione i suoi personaggi. La storia che racconta potrebbe essere trattata in mille maniere diverse, lei però ha trovato la chiave d’accesso giusta. Un tono che sta in mezzo alla necessità di chiedersi cosa sarebbe di noi se fossimo colpiti dal destino di Harry August e alla voglia di esplorare le infinite possibilità messe a disposizione dall’espediente narrativo che fa da nucleo al suo libro. La rinascita perpetua.

Non vi nascondo che provo pena per Harry August. Rivivere gli stessi momenti, incontrare le stesse persone, innamorarsene, vederle morire, rivederle nella vita precendente magari affianco ad un altro uomo…essere sfruttato per la sua conoscenza, essere torturato dagli esseri  umani e dalla sua stessa natura. Non so cosa sia peggio. Essere immortali o rivivere sempre la stessa vita.

NNeditore è una delle migliori sorprese della fine del 2014/inizio 2015. Lavorano su più fronti, da quello della narrativa in traduzione ai grandi autori italiani (leggasi Pincio). Io auguro a questa casa editrice di proseguire nella strada tracciata che, da qui dove sto io, sembra quella giusta. Se siete curiosi potete anche leggere cosa ne abbiamo pensato di Kent Haruf.

Ho trovato ottima la traduzione di Valentina Daniele. Il libro fila via liscio in maniera incredibile e piacevole per cui bisogna ringraziare anche chi lo ha tradotto dall’inglese.

Claire North (1986) è lo pseudonimo di Catherine Webb, un’acclamata autrice inglese che nonostante la giovane età ha già alle spalle diversi romanzi fantasy e young adults, tradotti in tutto il mondo. Dopo aver pubblicato all’età di quattordici anni il suo straordinario debutto, Mirror Dreams, si è rapidamente affermata come una delle scrittrici di maggior talento nel Regno Unito. Tra i suoi libri più venduti, la serie che ha per protagonista Horatio Lyle: The Extraordinary & Unusual Adventures of Horatio Lyle, The Obsidian Dagger, The Doomsday Machine. Attualmente vive a Londra, dove si dedica alla scrittura e lavora in un teatro.

Commenti a questo post

Articoli simili

11 comments

Le prime quindici vite di Harry August | Valentina Daniele 28 Luglio 2015 - 8:24

[…] sforzi si facciano prima o dopo dovremo ricominciare dall’inizio.” (dalla recensione di senzaudio, che ringrazio per la citazione della […]

Reply
senzaudio 28 Luglio 2015 - 11:13

Grazie per la segnalazione.

Reply
NNEDITORE | Rassegna Stampa Claire North 30 Luglio 2015 - 8:05

[…] Recensione su Letteratura e Cinema Recensione su Convenzionali sempre di Gabriele Ottaviani Recensione su Senzaudio Su 105 Network segnalazione di Chiara Beretta Mazzotta al minuto […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa  per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue {WPCA_SETTINGS_LINK}.

Cookie settings

Below you can choose which kind of cookies you allow on this website. Click on the "Save cookie settings" button to apply your choice.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.