Home Inchiostro Fresco - Recensioni di libri letti da Gianluigi Bodi Chicca Gagliardo/Massimiliano Tappari – Gli occhi degli alberi e la visione delle nuvole

Chicca Gagliardo/Massimiliano Tappari – Gli occhi degli alberi e la visione delle nuvole

written by Gianluigi Bodi 30 maggio 2017
Chicca Gagliardo

Quando ho terminato la lettura di questo libro di Chicca Gagliardo (testi) e Massimiliano Tappari (foto) ho pensato subito che in qualche modo si potesse trattare di un seguito del precedente libro della Gagliardo. Si tratta de “Il poeta dell’aria” pubblicato sempre con Hacca. Il motivo per cui ho avuto questo pensiero credo sia semplice. Entrambi i libri sono accumunati da una certa leggerezza dei temi. Entrambi i libri passano gran parte del loro tempo in aria, tra le nuvole. E’ lì che volteggiano.
Questo libro è composto da brevi testi che, in qualche modo, interpretano le fotografie. Non è che quei testi descrivano ciò che è stato fotografato, piuttosto direi che i testi servono a dare di quelle foto una lettura più profonda. Una lettura che attinge dall’immaginazione e dalla magia. Quello che fa l’autrice è recuperare alle foto di Tapparo un senso nascosto, quasi mistico e mostrarcelo. Il tutto condito con la sensazione forte che il processo di scrittura sia stato ricoperto di abbondante gioia.
Si percepisce, mentre si legge “Gli occhi degli alberi e la visione delle nuvole” un certo divertimento, si percepiscono degli occhi divertiti, come quelli dei bambini che fanno di una cassetta della frutta vuota un castello. Chicca Gagliardo sembra attingere da quella parte della propria anima che ancora non è cresciuta e che forse mai lo farà. Quella parte che da ospitalità anche alla poesia. Perché tra una pagina e l’altra si scopre che in realtà di due autori hanno messo assieme un libro che parla di poesia, di come si possa trovare significato poetico in ogni dove. In una radice che spunta da terra, in una nuvola che volteggia nel cielo e un tronco dalla forma bizzarra.
Quello che fa l’autrice è spargere della poesia dove di solito noi comuni mortali fatichiamo a vederla. Leggere questo libro può darci la possibilità di imparare a vedere le cose con un occhio diverso, magari all’inizio faticheremo, ma con il passare del tempo sono convinto che un po’ degli occhi degli alberi e della visione delle nuvole entrerù nella nostra vita facendoci ritornare un po’ bambini.

Comments

comments

You may also like

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz

Questo sito usa cookies per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue impostazioni cookie.