Home Inchiostro Fresco - Recensioni di libri letti da Gianluigi Bodi Bisestimorgiarete -1 La nota stonata – Luca Fadda

Bisestimorgiarete -1 La nota stonata – Luca Fadda

written by Gianluigi Bodi 4 marzo 2015

A caldo ho scritto su Facebook che “Bisestimorgiarete è un coglione, un coglione simpatico”.
Bisestimorgiarete Ignazio è un ispettore di polizia di Cagliari creato dalla fervida (qui è lecito usare questo termine) immaginazione di Luca Fadda che, per l’occasione, ha pubblicato in selfpublishing la prima storia intitolata “La nota stonata“.
Inizio con il dire che siccome “La nota stonata” è la prima puntata di una serie (di cui non conosco il numero) potrei anche assuefarmi all’ispettore. Cosa che non sopporto.
Bisestimorgiarete, tanto per addolcire il commento iniziale, è un idiota con del potere. Qualcuno che potrebbe mettervi dentro per un motivo inesistente che la sua immaginazione ha creato. Qualcuno che risolve i casi per caso.
E anche se il maestro Oogway (Kung fu Panda) vi direbbe che il caso non esiste, con Ignazio non si è mai tanto sicuri.
Un breve accenno di trama. Sullo sfondo un criminale che svuota i cassonetti della città, un commissario che non sembra così interessato a risolvere il caso, un paio di morti non chiare e un rapinatore seriale di ristoranti. Ce la farà il nostro Bisestimorgiarete a sbrogliare questa matassa?
Mente leggevo questa breve storia continuavo a chiedermi chi mi ricordasse questo ispettore lunatico, sbadato e che prende tutto dannatamente alla lettera. Poi, con calma, ci sono arrivato.
Frank Drebin, il compianto Leslie Nielsen de “La pallottola spuntata”. Ecco, se vi è piaciuto quel film potreste voler leggere “La nota stonata”. Considerate poi che la mancaza di O.J.Simpson nella trama di Luca Fadda è un valore aggiunto.
Alcune delle battute, dei giochi di parola, dei malintesi sono molto divertenti. Chiedetelo a quelli che mi hanno visto ridere in treno.
Non è che posso leggere sempre libri seri.

Luca Fadda nasce a La Maddalena nell’ottobre del 1974.

Marito e padre, attualmente vive a Gonnosfanadiga, nel centro-sud della Sardegna, ma si sente ancora maddalenino.

Ha pubblicato la raccolta di racconti La prigione delle paure (2012, Edizioni Nulla Die), il romanzo noir Bentesoi(2013, Edizioni Nulla Die), il libro-esperimento Il Nulla (2013, KDP Amazon), il romanzo noir collettivo Dodicidio (2013, Edizioni La Gru) insieme agli utenti del gruppo di scrittura FIAE (dal Forum FIAE) e il romanzo Sci-Fi Kairòs (2014, Ciesse Edizioni).

Racconti pubblicati in antologia: Venezia (BlaBlaBla, 2013, Verba Volant), Il pulsante rosso (Campo delle storie, 2013, A.C. Alba Scriptorum), Il pianeta bianco (50 sfumature di Sci-Fi, 2013, La Mela Avvelenata), Anniversario di matrimonio (77, le gambe delle donne, 2013, Braviautori), La notte nei miei occhi (Il Bene e il Male, 2013, Club Urban Fantasy), Lettera da questodove (Il clavicembalo ben temperato, 2013, Taphros Editrice), L’abito nuovo (99 rimostranze a Dio, 2013, Ottolibri Editore), Piocco(Ricordi di giocattoli, 2013, Dorothea Edizioni), Vedi Venezia…(L’infanzia ritrovata e altre storie per il Natale, 2014, Ilmiolibro.it per Storiebrevi).

 

Commenti a questo post

You may also like

9 comments

Bisestimorgiarete recensito da Senzaudio 17 marzo 2015 at 10:03

[…] Ma non perdiamo altro tempo. Salutiamo e riveriamo Senzaudio e la sua recensione al primo numero di Bisestimorgiarete: La nota stonata. […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa cookies per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue impostazioni cookie.