Home Inchiostro - Recensioni di libri indipendenti e non. Io sono febbraio – Shane Jones

Io sono febbraio – Shane Jones

by senzaudio

Febbraio è un mese che si differenzia da tutti gli altri per la sua brevità, ma in una piccola cittadina indefinita sembra non volere finire mai. Gli abitanti vivono l’incubo lucido di un inverno rigido che intrappola il sole dietro spesse nuvole grigie rendendolo, ormai, solo un offuscato ricordo. Miele e fumo sono gli odori più intensi di questo inferno ghiacciato dove gli adulti si deprimono e i bambini iniziano a sparire nel nulla. Febbraio, con sadico gusto, proibisce anche il volo degli aquiloni, vietando così la rappresentazione più pura della libertà. Gli abitanti del posto ed in particolare Thaddeus Lowe, padre di una delle bimbe rapite, decidono di ribellarsi e dichiarano guerra allo spirito invernale che lentamente li sta spegnendo. Shane Jones in Io sono Febbraio (Light Boxes in lingua originale) inventa un mondo allegorico e poetico dal sapore gotico, una fiaba moderna e surreale dove la speranza riesce a colorare un mondo ormai grigio e così freddo da riuscire a congelare anche i sentimenti. L’autore sperimenta un linguaggio moderno, creando giochi di parole e invenzioni letterarie che sono funzionali alla narrazione e rendono il libro unico nel suo genere. Da lodare, inoltre, la capacità di Dafne Calgaro di tradurre un romanzo per nulla semplice, mantenendo una struttura complessa pensata per un’altra lingua. Tutto si muove in un mondo fantastico dove la ribellione è l’unica via per curare gli attacchi di tristezza e per non accettare la dittatura delle imposizioni. Se venisse tratto un film da Io sono febbraio il regista perfetto sarebbe Tim Burton anche se i diritti sono già stati opzionati da Spike Jonze (regista tra gli altri di Essere John Malkovich, Nel paese delle creature selvagge e Lei). Piccola curiosità: Il libro, pubblicato da Isbn Edizioni all’interno della collana Special Books e venduto in un originale cofanetto, ha vinto nel 2011 il primo premio agli European Design Awards.

Shane Jones è nato a Albany, New York nel 1980. Ha pubblicato poesie e racconti su antologie e riviste. Io sono febbraio è il suo primo romanzo. In Italia è uscito anche il suo secondo libro dal titolo Daniel contro l’Uragano sempre edito da Isbn e tradotto da Dafne Calgaro.

Isbn Edizioni, la casa editrice diretta da Massimo Coppola, pensa che esista una nuova generazione di lettori, la cui concezione di oggetto culturale è più ampia e complessa di quella della generazione precedente.

Commenti a questo post

Articoli simili

20 comments

Leave a Comment

Questo sito usa cookies per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue impostazioni cookie.