Home Inchiostro Fresco - Recensioni di libri letti da Gianluigi Bodi Chiudi gli occhi e guarda – Nicola Pezzoli

Chiudi gli occhi e guarda – Nicola Pezzoli

by Gianluigi Bodi

Alcuni libri li leggi senza nemmeno accorgertene. Non perché ti scivolino via addosso senza lasciare traccia. Perché li apri e li hai già finiti. Perché sono soffi di brezza fresca quando fuori fa un caldo infernale. Perché ti regalano un personaggio che potresti essere stato tu da piccolo o potrebbe essere tuo figlio tra qualche anno.
Chiudi gli occhi e guarda” di Nicola Pezzoli rientra in quella categoria di libri a cui ripenserai con affetto anche tra qualche anno. Quei libri che non avranno mai la notorietà che meritano (anche se lo dico per scaramanzia e non posso che augurarglielo), ma che ti porti dentro come piccole medaglie al merito di lettore (fortunato).

Corradino e la madre partono dal loro piccolo paese e dagli sguardi indiscreti e giudicanti dei vicini per godersi la loro prima vera vacanza approfittando dell’ospitalità degli zii al mare. Lo zio è una persona particolare, diventato cieco ad un certo punto della sua vita diventa per il nostro protagonista una sorta di guida. Qualcuno che pur non vedendo riesce a trasmettere al nipote la capacità di vedere oltre le apparenze e, soprattutto, la forza di fare della propria vita quello che si vuole.

Essere bambini è anche questo, non sapere assolutamente cosa riserva il foturo ma rendersi conto della fortuna che si ha nel poter prendere le proprie decisioni, fare le proprie scelte. Stare fermi ad osservare il mare sconfinato sapendo che aldilà di esso c’è un mondo da esplorare.

“Chiudi gli occhi e guarda” è un libro davvero piacevole. Non è possibile leggerlo senza essere attratti dalla simpatia di Corradino, del suo modo di parlare colorito, fatto di put e piciorla, fatto di pensieri sconclusionati con cui tenta di mettere in equilibrio il suo mondo in perenne cambiamento. Se lo trovate su qualche scaffale di qualche libreria seria dateci un occhio, lo porterete a casa con voi.

Neo edizioni secondo me ha le idee chiare. Confesso di non aver letto ancora molto del loro catalogo, ho qualche libro in attesa di essere azzannato, ma di quanto ho già letto sono molto soddisfatto. Il fatto poi che si occupino di graphic novels mi avvicina ancora di più ai loro territori. Lunga vita a Neo edizioni.

Vista la copertina? Bella vero. Delicata e poetica come il romanzo. Se la osservate bene potrete capire l’essenza del libro. Io, nel mio piccolo, ho la speranza che quel bambino non stia ascoltando il mare, ma la voce dello zio. La grafica è di Toni Alfano e se non sapete ancora chi è fatevi un giro nel sito dell’editore che è meglio.

Nicola Pezzoli, classe 1967, vive e scrive in Lombardia. Ha pubblicato i romanzi Tutta colpa di Tondelli (Kaos, 2008) e Quattro soli a motore (Neo, 2012). Blogger attivissimo con il link zioscriba.blogspot.it.

Commenti a questo post

Articoli simili

10 comments

Leave a Comment

Questo sito usa cookies per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue impostazioni cookie.