Home Inchiostro - Recensioni di libri indipendenti e non. Non basta una metafora.

Non basta una metafora.

by senzaudio

Un inchino. Si incaglia una nave. Muoiono delle persone. Tutti individuano nel Capitano il colpevole. Escono intercettazioni, diventano tormentoni. Si scopre che di mezzo c’è una donna, quando un uomo rimbecillisce c’è praticamente sempre di mezzo una donna. Perfino troppo scontato. Fine della prima parte della storia.
Seconda parte. La nave è distesa su un fianco, serve spostarla, rovina il paesaggio. Inquina. I turisti non la vedono di buon occhio. Chiamano una ditta straniera, i migliori al mondo. Dopo una giornata e una nottata di lavoro raddrizzano la nave. Un trionfo.
Sarebbe un bel film. Certo, è necessario mettere mano al copione, scegliere gli attori giusti, la musica adatta, le luci, le inquadrature. Raccontata così la storia è scarna, manca di particolari, di empatia, non si riesce a capire chi sono i buoni e i cattivi. Perché alla fine anche il Capitano magari è un uomo e l’uomo può sbagliare.
E’ capitato. Ci sono stati dei morti. Un atto sconsiderato. Morti. Tante. Troppe.
Eppure adesso vi state riempiendo la bocca di cazzate. Insistete sul fatto che forse, sociologicamente parlando, raddrizzare la nave al Giglio può essere una metafora del fatto che pure l’Italia si può raddrizzare.
Vi ricordo un particolare. Hanno chiamato una ditta straniera. Se volete usare una metafora, usatela bene. Hanno raddrizzato una nave che un Capitano ITALIANO ha rovesciato rovinosamente su un fianco chiamando una ditta STRANIERA. E c’è voluto lavoro, c’è voluta esperienza, c’è voluta perizia, ci sono voluti uomini competenti. Volete la metafora? Non usate solo la parte che vi fa comodo perché così diventa semplice fare il lavoro del giornalista. Andate fino in fondo almeno alle metafore che decidete di utilizzare e consumare.
Ora farete diventare questo atto un impresa epocale. La racconterete ai vostri figli. Il buon vecchio Sloane, diventerà il nuovo eroe. Pronto per essere consumato. Sempre che si metta a disposizione dei nostri Talk Show.
Metafore. Usate per riempire il vuoto pneumatico. Usate a sproposito, per veicolare facilmente un messaggio che altrimenti sarebbe complesso spiegare.
Beh, usiamola fino in fondo questa metafora.
Una volta rimessa in equilibrio, la parte che era sommersa, aveva lo stesso coloro della merda.

Commenti a questo post

Articoli simili

Leave a Comment

Questo sito usa cookies per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue impostazioni cookie.