Home Inchiostro - Recensioni di libri indipendenti e non. Uadjet – Andrea Lazzero e Giancarlo Facchini

Uadjet – Andrea Lazzero e Giancarlo Facchini

written by Claudio Della Pietà 4 marzo 2016
uadjet

Nasce una setta nell’antico Egitto. Si schianta un aereo passeggeri in Irlanda, tutti morti. Si organizza un concerto davanti alle piramidi. Chi è l’intruso?
È un bel dilemma, ed è un bel libro a contenerlo, Uadjet, scritto a quattro mani con un ritmo costante e un piacevole intreccio, che insieme ci porteranno alla soluzione, alla scoperta dell’assassino.
Andrea Lazzero e Giancarlo Facchini, che non vedo l’ora di conoscere di persona, così come il loro visionario editore Cicorivolta, hanno scritto un libro frizzante, accattivante. Hanno soprattutto reso curioso un tema e un luogo, per certi versi sfruttati, scontati, o riservati a pochi eletti, e hanno posto come ciliegina su questa buona torta, una storia d’amore a mio parere bellissima, pulita, chiara come il sole, priva di paranoie.
Il primo commento, la prima considerazione che ho fatto tra me e me una volta concluso il libro sul treno Bologna-Milano, e’ stata questa: Uadjet e’ un libro che ti fa star bene, che ti fa godere del piacere della lettura; una storia raccontata bene, divertente e coinvolgente. Aggettivi semplici ? Semplicissimi. Perché le storie, sono semplici. Tutto ciò che ci sta intorno poi le va a complicare, i media, le fantasticherie basate sul nulla, le seghe mentali.
Le storie sono semplicissime: mi alzo, esco di casa, frequento luoghi, incontro persone, situazioni e mi relaziono. Punto.
E questo succede ai protagonisti di Uadjet, dal 4.000 a.C. ad oggi. Non. Cambia. Nulla. Storie di vita, e storie di morte.
Andrea e Giancarlo, grazie alla loro professione, incontrano migliaia di storie, e sono rimasti abbagliati da una in particolare. L’hanno seguita, andata e ritorno dall’Egitto, e si sono legati in corda doppia ad essa.
Leggetelo, leggete Uadjet, fidatevi.
Cicorivolta ha fatto centro (scusate la rima), un’altra volta.

Commenti a questo post

You may also like

10 comments

Leave a Comment

Questo sito usa cookies per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue impostazioni cookie.