Per partito preso

by senzaudio

sala_costituzioneHo sempre apprezzato le persone intellettualmente oneste, gli individui che dicono ciò che pensano, nella totale e assoluta sincerità. E’ una questione di rispetto nei confronti del tuo interlocutore: quando gli parli in verità lo tratti come te, nonostante la verità possa essere scomoda. Insomma, si instaura una relazione fondata sull’uguaglianza, perchè si è sinceri. Spesso la sincerità viene minata dalla incoerenza, che è la madre di tutti i mali, discorsivamente parlando. Lo vediamo nelle questioni di tutti i giorni, nelle vicende politiche, nelle discussioni calcistiche, da bar e non. Tanto per dirne una, non capisco perchè una legge sulla ineleggibilità debba essere considerata obsoleta solo perchè nata nel 1957, quando invece la Costituzione ha circa dieci anni in più, quando invece il nostro sistema penale si fonda sul codice Rocco degli anni ’30. Non capisco come un ministro, quindi un membro dell’esecutivo, possa protestare contro la magistratura: cioè un esponente di un ramo dello Stato che protesta contro un altro ramo dello Stato. Lo Stato contro se stesso: c’è da piangere, non da ridere. Questi sono solo alcuni esempi delle tipica incoerenza/convenienza che riscontriamo nella dialettica, in questo caso politica. Si potrebbe continuare all’infinito: molti dicono che la Costituzione sia da rinnovare, ad esempio nella parte in cui parla dell’assetto istituzionale del nostro sistema. Ma nessuno dice che la Costituzione va rivista in quei due articoletti che ci illustrano l’immunità parlamentare, o magari anche negli artt. 7 e 8 che ci parlano dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa Cattolica, e le altre confessioni religiose. Anche nel calcio, ad esempio, c’è una diversità di punti di vista che varia in base alla convenienza: le recenti dichiarazioni di un pentito che accusa Balotelli di aver spacciato droga sono ritenute infondate (anche io la penso così, perchè le dichiarazioni di qualsiasi soggetto vanno prima riscontrate, per bene), mentre quelle di Pippo Carobbio, che aveva accusato Conte nel calcioscommesse, hanno rappresentato il Verbo. Sono solo degli esempi, ed è chiaro che non ne faccio una questione di colori, anzi il mio intento è proprio quello di sottolineare che spesso, in base ai colori, si perde la lucidità nel ragionare. Quando facciamo parte di uno schieramento tendiamo a conformarci a ciò che dicono gli altri: un pò come fa chi sostiene la politica di partito e che, anche se non condivide in tutto le strategie di chi comanda, è costretto a conformarsi. Fino a un certo punto si potrebbe anche accettare, ma non fino al punto di umiliare la propria soggettività, il proprio modo di pensare, la propria libertà di esprimersi. E’ davvero brutto vedere che molti individui cambiano opinione solo in base al colore: così facendo diventiamo un gregge, limitiamo il nostro pensiero e ci facciamo inghiottire dalla massa. Ed è ancora più brutto sottolineare che questa incoerenza provenga da personaggi pubblici: politici, sportivi, giornalisti. Per questi ultimi poi ci sarebbe da fare un discorso a parte, e sul quale forse tornerò: basti pensare che una delle regole più importanti, quando si parla a un pubblico, è quella di essere sempre obiettivi. Soprattutto quando fai informazione. Perchè l’informazione oggi è un valore, e non deve mai essere manipolata, nemmeno da stupide simpatie/antipatie individuali.

Commenti a questo post

Articoli simili

Leave a Comment

Questo sito usa  per darti la miglior esperienza d'uso. Acconsenti all'uso cliccando il tasto "Accetta" o cambia le tue {WPCA_SETTINGS_LINK}.

Cookie settings

Below you can choose which kind of cookies you allow on this website. Click on the "Save cookie settings" button to apply your choice.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.